Visualizza articoli per tag: sardegna

 Sono state aperte, nel pomeriggio di ieri, giovedì 11 luglio, le buste con le offerte presentate dai vettori per il bando della continuità territoriale aerea da e per la Sardegna.

 

Queste le offerte pervenute tramite la piattaforma Sardegna Cat:

 

CAGLIARI - ROMA FIUMICINO

ITA AIRWAYS, AEROITALIA


CAGLIARI - MILANO LINATE

ITA AIRWAYS, AEROITALIA


OLBIA - ROMA FIUMICINO

ITA AIRWAYS, AEROITALIA, VOLOTEA


OLBIA – MILANO LINATE

ITA AIRWAYS, AEROITALIA


ALGHERO - ROMA FIUMICINO

NESSUNA OFFERTA


ALGHERO – MILANO LINATE

NESSUNA OFFERTA

 

“Lo scenario che abbiamo davanti  – commenta l’assessore dei Trasporti Barbara Manca -  non è una sorpresa, ma una situazione a cui eravamo preparati. Siamo molto soddisfatti delle offerte presentate dai vettori per i collegamenti su Olbia e su Cagliari, a testimonianza dell'appetibilità sempre più crescente di queste due destinazioni. Che la gara su Alghero andasse deserta, invece, era purtroppo una possibilità concreta dopo l’annuncio diramato nelle scorse settimane dal vettore che gestisce il collegamento fino a ottobre. Questo il motivo per cui l’assessorato dei Trasporti si è mosso tempestivamente per bandire la gara nel più breve tempo possibile e avere diverse opzioni utili a garantire il collegamento in regime di continuità territoriale su tutte le rotte fino a ottobre 2025”.

“Per ottenere questo obiettivo, manteniamo attivo il dialogo con tutti i vettori potenzialmente interessati alle tratte rimaste scoperte – precisa l'esponente della Giunta guidata da Alessandra Todde -. Anche supportati dall’evidenza scaturita dall’apertura delle buste lavoreremo per rendere più appetibili sul mercato i collegamenti su Alghero. Siamo fiduciosi sul fatto che tutto si concluderà positivamente”.

"Ci preme ribadire ancora una volta che tutte le procedure fin qui adottate - alcune delle quali assai complesse - sono frutto delle regole di un decreto ministeriale concordato dalla Giunta precedente. Il nostro obiettivo immediato è stato quello di agire rapidamente per mettere in sicurezza i collegamenti nel breve periodo, ma il nostro fine ultimo è quello di poter offrire alle cittadine e ai cittadini sardi un servizio di trasporto sicuro, soddisfacente e duraturo" conclude l'assessore.

Pubblicato in TOP NEWS

Novità per Volotea a Cagliari: la compagnia aerea, una delle compagnie indipendenti che sta crescendo più velocemente in Europa nell’ultimo decennio, si prepara a decollare il 13 luglio alla volta di Salerno. Il volo in partenza sabato segna un importante traguardo per la compagnia – la prima ad annunciare l’avvio delle proprie attività presso l’aeroporto di Salerno - Costa d'Amalfi.
Sardegna e Campania ancora più vicine. Grazie all’apertura dell’aeroporto di Salerno e al nuovo collegamento operato da Volotea, raggiungere la costiera amalfitana è ancora più semplice. Il
collegamento avrà due frequenze alla settimana, il mercoledì e il sabato.
“Siamo molto felici di inaugurare questa nuova tratta dallo scalo di Cagliari, che ci permette di accorciare le distanze tra le comunità sarde e il resto della Penisola – ha commentato Valeria Rebasti, International Market Director di Volotea -. A partire da sabato, tutti i passeggeri in partenza da Salerno potranno raggiungere il sud della Sardegna, alla scoperta delle sue spiagge
mozzafiato. Allo stesso tempo, i turisti sardi potranno volare comodamente verso la suggestiva costiera amalfitana”.
Sono 12 le destinazioni collegate da Volotea all’Aeroporto di Cagliari, 7 in Italia (Ancona, Brindisi, Firenze, Salerno – novità 2024, Torino, Venezia e Verona), 2 in Francia (Marsiglia e Nantes), 2 in Spagna (Bilbao e Barcellona) e 1 in Grecia (Atene).
Tutti i voli sono in vendita sul sito www.volotea.com, nelle agenzie di viaggio.

Pubblicato in Turismo
Etichette:

Nel rispetto delle intese con i lavoratori e con le parti sindacali l’assessora del lavoro, Desirè Manca, ha ottenuto l’impegno della ministra Marina Calderone a garantire le risorse necessarie alla Sardegna per la tutela dei lavoratori in cassa integrazione e in mobilità in deroga.

“Per quanto riguarda i 132 lavoratori del Porto Canale di Cagliari – spiega l’assessora - la ministra Calderone ha assicurato il suo impegno a garantire la copertura finanziaria necessaria a consentire la prosecuzione delle attività dell’agenzia Kalport fino al 31 dicembre 2026. Un orizzonte temporale ampio che ci consentirà di portare avanti i percorsi di formazione finalizzati alla ricollocazione mirata di questo grande bacino di professionalità. L’urgenza della mia richiesta di incontro – sottolinea - è stata dettata dal fatto che le tempistiche sono fondamentali per la riuscita del piano di reinserimento di questi lavoratori nel circuito occupazionale”. Così l’assessora del Lavoro Desirè Manca esprime la sua soddisfazione a seguito della giornata di ieri, a Roma, dove, in mattinata ha partecipato a un incontro organizzato dalla ministra del lavoro Marina Calderone con tutti gli assessori regionali d’Italia per la programmazione delle politiche del lavoro dei prossimi mesi, e a margine, ha avuto un colloquio privato con l’esponente del Governo per un focus sulle vertenze sarde.

Buone notizie anche sul fronte della mobilità in deroga: “La ministra ha assicurato che si impegnerà a reperire la copertura finanziaria, per la quota mancante di un milione e 200mila euro, per assicurare un sostegno economico ai lavoratori del bacino delle aree di crisi industriale complessa della Sardegna per tutto il 2024”.

“Collaborazione, ascolto e impegno costante – conclude l’esponente della giunta Todde - continueranno ad essere i punti cardine della mia attività al servizio del popolo sardo”.

Pubblicato in TOP NEWS
Etichette:

La Sardegna, con la sua costa dal mare cristallino, la sua storia millenaria e le sue eccellenze gastronomiche, è una vera e propria perla da scoprire, tanto che oggi milioni di turisti vengono a visitarla per ammirarne le bellezze autentiche e gli scorci nascosti. Un trend che ogni anno è in costante crescita e che, più di recente, ha visto affermarsi anche un fenomeno sempre più diffuso, ovvero la scelta della villa come soluzione ideale per le proprie vacanze. Ad annunciarlo è Emma Villas, l'azienda leader nel settore con oltre 600 proprietà in Italia e quotata sul segmento Euronext Growth Milan di Borsa Italiana, che ha registrato un aumento significativo delle prenotazioni per questo tipo di soluzione con, in particolare, un grande numero di richieste pervenute nell'ultimo mese: a giugno, infatti, i last minute sull'isola hanno permesso un incremento delle prenotazioni del 16% (vs maggio scorso) per un totale complessivo di oltre 190 settimane prenotate nelle ville del portfolio Emma Villas. Proprio per andare incontro alle domande dei proprietari interessati a entrare nel network Emma Villas e per parlare con i clienti che vedono nella Sardegna la destinazione ideale per le proprie vacanze, l'azienda ha riaperto il suo "Hub- Store” a Porto Cervo, alla Promenade du Port.

Secondo l'Osservatorio Emma Villas, lente privilegiata sul turismo di ville e dimore di pregio, la "gemma del Mediterraneo” risponde ai desideri di vacanza di tutti: eletta dagli italiani tra le mete più amate della summer season 2024, è molto appezzata anche dalla clientela internazionale, dove primeggiano gli italiani (19% sul totale), i tedeschi egli inglesi (entrambi al 14%) e gli americani (12% sul totale). Ma quali i must per un'estate indimenticabile? Secondo l'ultima indagine Emma Villas - AstraRicerche, le vacanze saranno slowricche di attività outdoor e alla riscoperta dei tesori artistici e della storia del territorio attraverso tour gastronomici e tra gli artigiani locali. Emerge, quindi, la voglia di una vacanza autentica e, complici anche le bellezze mozzafiato dell'Isola dei Nuraghi, di un soggiorno il più lungo possibile. Chi sceglie la soluzione in villa, rimane sull'isola per circa 1,3 settimane, superando abbondantemente la media dei pernottamenti registrati nel resto d'Italia (1,28 settimane), con un prezzo medio di circa 4.600€ a settimana. 

"Chi visita la Sardegna non vorrebbe più andare via: che siano turisti italiani o internazionali, l'isola è in grado di attrarre ogni tipo di viaggiatore e l'incremento a doppia cifra che registriamo quest'anno è la dimostrazione di quanto oggi ci sia un enorme potenziale di crescita per il segmento del turismo di ville e dimore di pregio” dichiara Giammarco Bisogno, Amministratore Delegato di Emma Villas. "Crediamo fortemente nel potenziale della Sardegna e siamo pronti a fare la nostra parte per renderla una destinazione turistica ancora più ambita e apprezzata a livello internazionale. In questo percorso, l'Hub - Store di Porto Cervo – che abbiamo riaperto proprio in questi giorni – rappresenta un catalizzatore di crescita e sviluppo per l'isola e per l'intero settore del turismo di ville e dimore di pregio. Si tratta del nostro progetto per creare una filiera virtuosa che possa valorizzare il territorio e le unicità locali” conclude Giammarco Bisogno.

GLI STORE EMMA VILLAS, UN PROGETTO NAZIONALE CHE PUNTA SULLE REALTA' LOCALI

Inaugurato l'anno scorso, l'Hub Store di Porto Cervo nasce come punto di riferimento per una community di proprietari e ospiti internazionali. Il progetto, infatti, si pone l'ambizioso obiettivo di contribuire alla costruzione di una filiera virtuosa di sviluppo economico orientata alla valorizzazione del territorio. L'azienda è in grado di offrire ai proprietari una soluzione di rental e property management a copertura di tutte le incombenze connesse alla locazione, e, agli ospiti il supporto, con un concierge dedicato, per vivere appieno l'esperienza unica della vacanza in villa. Gli store di Emma Villas puntano, dunque, a creare in tutta Italia una rete di «one stop shop» unici nel loro genere: luoghi che siano di riferimento per il settore del Vacation Rental, sia per i turisti che per i proprietari. Essi rappresentano infatti da una parte il fulcro dell'acquisizione delle nuove proprietà, intercettando tutte le esigenze dei proprietari connesse alla locazione, quali reddito immediato e garantito, property management, smart hospitality, supporto negli interventi di riqualificazione di immobili in target; e dall'altra un punto di riferimento per gli ospiti che potranno scegliere dove fare la loro prossima vacanza, integrando nel proprio soggiorno esperienze uniche di natura artistica, enogastronomica o fruizione del territorio da un punto di vista naturalistico e sportivo.

Emma Villas: Emma Villas è un Tour Operator Incoming Italiano. Opera nel settore degli affitti turistici settimanali di ville e casali di pregio con piscina privata. Attualmente gestisce, in esclusiva, oltre 600 proprietà su tutto il territorio italiano accogliendo ogni anno più di 55.000 ospiti internazionali. Property management, Smart Hospitality, Concierge dedicato 7/7, Guest & Property Protection sono tra gli elementi caratterizzanti il modello di Emma Villas.

Pubblicato in Turismo
Etichette:
Un triste primato per la nostra Isola: la Sardegna presenta infatti, attualmente, l’incidenza di diabete tipo 1 più alta al mondo in età pediatrica. Sono 74 ogni 100 mila bambini per anno i nuovi casi di diabete nella nostra regione, valore 4-5 volte superiore a quello delle altre regioni italiane. Segue a distanza la Finlandia con 52 nuovi casi ogni 100 mila per anno. La provincia più interessata è quella del Medio-Campidano seguita da Carbonia-Iglesias.

"In quattro anni in Sardegna sono stati, infatti, diagnosticati 512 nuovi casi di diabete tipo 1 nei bambini di età inferiore a 15 anni. L’età media di esordio è stata di 8,9 anni con un maggior interessamento dei soggetti di sesso maschile. Purtroppo, il 26% di questi bambini ha avuto un esordio con chetoacidosi, una pericolosa complicanza del diabete, che ha conseguenze importanti a lungo termine", spiega il dott. Carlo Ripoli, Direttore della Struttura Semplice Dipartimentale di Diabetologie Pediatrica Ospedale Microcitemico.

Lo studio è stato pubblicato sulla prestigiosa rivista Diabetes Research and Clinical Practice con i nuovi dati sull’incidenza del diabete mellito di tipo 1 in Sardegna relativi al periodo 2019-2022. Il lavoro è stato coordinato dal dott. Carlo Ripoli, direttore del centro di Diabetologia Pediatrica dell’ospedale Microcitemico della ASL 8 di Cagliari, e dalla dott.ssa Maria Rossella Ricciardi con la collaborazione di tutte le strutture di diabetologia pediatrica regionali e della Federazione Italiana Medici Pediatri Sardegna (FIMP).

"Questi dati sono molto importanti per l’esecuzione dello screening del diabete tipo 1 - conclude il diabotologo del PO pediatrico Cao di Cagliari -  già iniziato come studio pilota in Sardegna e in altre tre regioni italiane su un numero ridotto di bambini, ma che dal 2025 sarà esteso a tutta la popolazione pediatrica italiana, come previsto dalla legge 130/2023".
 
"L'Azienda punta, data l'alta incidenza, sia di poter curare i nostri pazienti sia di fare ricerca per trovare soluzioni che possano rendere la loro vita qualitativamente superiore", aggiunge Marcello Tidore, direttore generale della ASL di Cagliari.
Pubblicato in Cronaca
Etichette:
Lunedì, 08 Luglio 2024 09:57

Adiconsum su caro-voli Sardegna

Torna puntale come ogni estate il caro-voli, con i prezzi dei biglietti aerei per gli scali della Sardegna che, per il mese di agosto, raggiungono livelli elevati, tali da rendere proibitivo per molti raggiungere l’isola. Lo denuncia Adiconsum Sardegna, che ha realizzato oggi uno studio sulle tariffe aeree per i collegamenti dall’Italia verso gli aeroporti sardi.

Chi acquista oggi un volo di andata e ritorno per il mese di agosto (con partenza 17 agosto, ritorno il 24 agosto) e si accontenta di volare in qualsiasi orario del giorno, si ritrova a spendere un minimo di 384 euro se parte da Torino e atterra a Olbia, 367 euro da Bolzano a Cagliari, 356 euro da Bolzano a Olbia – analizza Adiconsum Sardegna – Le tariffe partono da un minimo di 328 euro per la tratta Venezia-Olbia, 287 euro per la Napoli-Alghero, 269 per la Genova-Cagliari. 

A tali prezzi, ovviamente, occorre aggiungere gli extra-costi legati al bagaglio a mano, alla scelta del posto a sedere, ecc., balzelli che possono far salire anche di molto il costo finale del biglietto.

“Anche quest’anno chi decide di trascorrere le vacanze estive in Sardegna dovrà affrontare una spesa non indifferente per i voli – denuncia il presidente Giorgio Vargiu – Una situazione che si presenta ogni anno e che sembra senza soluzione: se si considerano anche i rincari delle strutture ricettive e in generale il maggior costo della vita sull’isola, la Sardegna è sempre più una destinazione riservata a pochi fortunati e a chi ha maggiori disponibilità economiche. Le nostre segnalazioni all'Antitrust non hanno al momento sortito gli effetti sperati, e pare del tutto inutile interessare Mister Prezzi e la stessa Agcm, considerato che sono ambedue soggetti privi di adeguati poteri di intervento che permetta loro di risolvere o, quantomeno, di attenuare il fenomeno speculativo” – conclude Vargiu.

TARIFFE MINIME (volo a/r, partenza 17 agosto, ritorno 24 agosto):

Torino-Olbia 384 euro 

Bolzano-Cagliari 367 euro

Bolzano-Olbia 356 euro 

Venezia-Olbia 328 euro 

Napoli-Alghero 287 euro

Genova-Cagliari 269 euro

Genova-Olbia 263 euro

Firenze-Cagliari 260 euro

Venezia-Cagliari 254 euro

 

Pubblicato in TOP NEWS
Etichette:
Venerdì, 05 Luglio 2024 12:19

Codacons premia il comune di Galtellì

Il Comune di Galtellì (Nu) si aggiudica un premio nell’ambito del concorso “Piccolo comune amico” riservato ai piccoli comuni con meno di 5mila abitanti che, nell’ultimo anno, si sono impegnati nel valorizzare il territorio e i prodotti locali, incentivando il turismo.

Galtellì si è aggiudicato il riconoscimento nella categoria “Artigianato” per la produzione di manufatti tessili di lana di pecora, cotone e lino. La tradizione tessile era funzionale a creare ciò che serviva in casa, tovaglie, coperte, tappeti, asciugamani e il corredo tessile della sposa. Oggi la tradizione si unisce all'innovazione creando copricuscini, arazzi a parete, borse, portacellulari, ecc., secondo la fantasia dell'artigiano.

 

Il progetto “Piccolo comune amico” è realizzato dal Codacons in collaborazione con Coldiretti e sostenuto da Aci, Anci, Enac, Intesa Sanpaolo, Fit, Poste Italiane, Touring Club Italiano, Autostrade per l’Italia, Symbola, Uncem.

Il 10 luglio alle ore 9:30 si terrà la premiazione finale di tutti i comuni vincitori (presso la sala congressi di Palazzo Rospigliosi - via XXIV Maggio, n. 43 – ROMA) che, assieme ai prodotti locali e alla storia del territorio, saranno pubblicizzati sia attraverso la creazione di una Mappa interattiva, sia mediante campagne promozionali diffuse da tutti i canali comunicativi dei partner del progetto, che porterà alla conoscenza delle eccellenze vincitrici in tutto il mondo.

Pubblicato in Altri Comuni
Etichette:

Nel corso del 2022 il 67% delle imprese ha rilevato la presenza di tentativi di attacco. Il 14% di questi attacchi ha avuto conseguenze gravi in termini di interruzioni di servizio o di impatti negativi sulla reputazione dell’impresa. E’ quanto emerso stamane, nel corso dell’incontro organizzato dalla Camera di Commercio di Cagliari-Oristano per illustrare la Convenzione siglata con il Centro Operativo per la Sicurezza Cibernetica della Polizia Postale “Sardegna”.
Tra i punti oggetto dell’accordo, è prevista la condivisione e l’analisi di informazioni idonee a prevenire e contrastare attacchi o danneggiamenti in pregiudizio delle infrastrutture critiche informatiche della Camera di Commercio di Cagliari - Oristano e la segnalazione di emergenze relative a vulnerabilità, minacce ed incidenti in danno della regolarità dei servizi di comunicazione.

“E’ una giornata importante per la Camera e per le aziende che rappresenta - ha sottolineato il presidente dell’ente camerale, Maurizio de Pascale-. Oggi la cybersicurezza non può essere trascurata, soprattutto dopo che abbiamo tanto lavorato in questi anni per la digitalizzazione delle imprese e la creazione dei Pid, i Punti di Impresa Digitale. L’intesa con la Polizia Postale, la Questura, la Prefettura, ci consente di dare una informazione corretta e aiuta le imprese a capire se si sta subendo un attacco informatico. È un aiuto importante soprattutto per le piccole aziende, spesso sprovviste degli strumenti necessari a farvi fronte”.

Anche il dirigente del Centro Operativo per la Sicurezza Cibernetica della Polizia Postale “Sardegna”, Francesco Greco, ha parlato di numeri in continua crescita e della necessità di intervenire con rapidità quando ci si rende conto di essere di fronte ad un reato informatico. “Il protocollo - ha detto il dirigente - mira a prevenire attacchi informatici alle imprese e a contrastare eventuali intromissioni dei sistemi informatici con intervento rapido del Cosc della Polizia Postale. I tempi di risposta sono molto importanti, soprattutto quando ci sono dati compromessi o un flusso di denaro che va via velocemente nella rete”. Nel corso dell’illustrazione della convenzione, alcuni dati sul fenomeno sono stati forniti dal segretario generale della Camera di Commercio, Cristiano Erriu. “Secondo l’ultimo rapporto Clusit - ha detto  - l’Italia appare sempre più nel mirino dei cyber criminali: lo scorso anno è andato a segno l’11% degli attacchi gravi globali mappati dal Clusit (era il 7,6% nel 2022), per un totale di 310 attacchi, dato che marca una crescita del 65% rispetto al 2022. Oltre la metà degli attacchi – il 56% – ha avuto conseguenze di gravità critica o elevata. Con uno sguardo agli ultimi cinque anni, emerge inoltre che oltre il 47% degli attacchi totali censiti in Italia dal 2019 si è verificato nel 2023”.

Pubblicato in TOP NEWS
Milioni di euro di danni alle aziende agro pastorali sarde sia nel breve periodo per le perdite di molte produzioni attuali che non potranno andare nei mercati di vendita, che di medio-lungo termine per l’aumento dei costi da sostenere per riparare i danni subiti alle colture e alle strutture aziendali. È una vera e propria emergenza quella che sta colpendo il mondo delle campagne in Sardegna (come in tutta Italia) a causa della fauna selvatica incontrollata. 
Una emergenza che sta portando in piazza il mondo agricolo di Coldiretti Sardegna, sulla scia della mobilitazione nazionale, con il blitz in corso da questa mattina davanti alle prefetture di tutti i capoluoghi di provincia sardi. Cagliari, Sassari, Oristano e Nuoro i presidi stanno portando in piazza centinaia di agricoltori e allevatori per dire stop alla fauna selvatica incontrollata che sta creando gravi danni al mondo agricolo. Il tutto acuito dall’emergenza sulle strade con automobilisti e motociclisti che sempre più devono fare i conti con gli incidenti, a volte tragici come quello accorso a un motociclista che ha perso la vita pochi giorni fa sulle strade di Pula.
 
ALLARME. Da Cagliari a Oristano, passando per Sassari e Nuoro, centinaia di agricoltori e allevatori si sono dati appuntamento davanti alla sede dei maggiori rappresentanti dello Stato in Regione, i prefetti, per chiedere un  coinvolgimento diretto alle cariche dello Stato. Un grido d’allarme che i prefetti hanno raccolto incontrando le delegazioni provinciali di Coldiretti che stanno portando le richieste della vertenza e facendo vedere in modo tangibile attraverso fotografie e video, ma anche frutti e verdure colpite dalla fauna selvatica, quali danni contano ogni giorni le aziende agro pastorali isolane.  
 
SARDEGNA. Da tempo Coldiretti porta all’attenzione delle istituzioni il problema, sia a livello nazionale che regionale, ma in molti casi ancora mancano dei Piani di gestione e monitoraggio del fenomeno e alcuni di quelli approvati necessitano di essere revisionati per essere più efficaci davanti a un fenomeno che continua a non dare tregua. Da qui le richieste ai Prefetti ma anche alle massime cariche della Sardegna tra Regione e Consiglio regionale di interventi celeri per sostenere il comparto agricolo e dare impulso a politiche di sostegno all’emergenza e strutturali per arginare il grave fenomeno.
 
 "Il grave problema della fauna selvatica è una delle emergenze più sentite dai nostri agricoltori e allevatori - sottolinea Battista Cualbu, presidente di Coldiretti Sardegna - la mobilitazione di Coldiretti Sardegna dopo la siccità ha messo in luce un’altra delle criticità che da tempo affliggono le nostre campagne. È urgente intervenire per risarcire i danni che colpiscono decine di aziende agricole ogni giorno - conclude - i problemi causati dalla fauna selvatica si riflettono pesantemente sulla produzione”. 
 
Per Luca Saba, direttore di Coldiretti Sardegna, inoltre “gli agricoltori e allevatori sardi sono già messi a dura prova da una serie di avversità, prima fra tutte la siccità che ha comportato perdite significative in termini di produzione e redditività - ricorda - a queste problematiche si aggiungono ora i danni provocati dalla fauna selvatica che ammontano a milioni di euro e rischiano di compromettere ulteriormente la sostenibilità economica delle attività agricole. Non è più sostenibile che i nostri agricoltori e allevatori debbano affrontare, oltre alle difficoltà climatiche e di mercato, anche le devastazioni causate da questo fenomeno incontrollato - conclude - è indispensabile intervenire con urgenza: non si può attendere oltre, perché ogni giorno di ritardo aggrava la situazione”.
 
Pubblicato in TOP NEWS
Etichette:

Per il secondo anno consecutivo, il Comune di Sant’Antioco lancia il progetto “Solky Summer Camp”, attività estiva per l’apprendimento della lingua inglese, esperienza di carattere sperimentale strutturata come “vacanza studio” della durata di 2 settimane (dal 29 luglio al 9 agosto, dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00) che si configura come un’importante occasione formativa che prevede la combinazione di un corso di lingua inglese con attività sportive, ludiche, ambientali, archeologiche, artistiche che si terranno presso i siti di interesse del Comune di Sant’Antioco.

Al Camp potranno aderire fino ad un massimo di 50 ragazzi che nell’anno scolastico 2023/2024 abbiano frequentato la scuola secondaria di primo e di secondo grado da non ripetenti. Il Comune di Sant’Antioco finanzierà 25 borse di studio per la partecipazione totalmente gratuita di ragazzi meritevoli, quindici delle quali a favore di studenti non ripetenti che abbiano frequentato la scuola secondaria di primo grado nell’anno scolastico 2023/2024, e le restanti dieci a favore di studenti non ripetenti che abbiano frequentato la scuola secondaria di secondo grado nell’anno scolastico 2023/2024.

Le domande di partecipazione dovranno essere presentate entro il giorno 8 luglio 2024 con modalità online, accedendo al seguente link:              https://servizionline.comune.santantioco.su.it/portal/web/guest/w/solky-summer-camp-2024

 

Ogni ulteriore informazione è presente nell’avviso pubblico pubblicato sul sito istituzione www.comune.santantioco.su.it

Pubblicato in Bandi
Etichette:
Pagina 1 di 28