Visualizza articoli per tag: sport

Venerdì, 31 Maggio 2024 14:06

Terzo memorial Galeazzi

Si è aperta ieri, giovedì 30 maggio, al Chia Laguna resort, la terza edizione dell’evento dedicato a Giampiero Galeazzi.

 

Formazione e inaugurazione. La giornata è iniziata con il corso Ussi-Ordine dei giornalisti: “Sardegna e sport. Tra innovazione e sviluppo socioeconomico del territorio. Il ruolo dei media e della ricerca”. Moderato da Giuseppe Deiana (caporedattore Unione Sarda) con i saluti di Marco Pedna (dg Chia Laguna) e Gianfranco Coppola, relazioni di Maria Assunta Serra (dg Sardegna Ricerche), Gianfranco Fancello e Salvatore Melis (Università Cagliari e Sardegna ricerche), Riccardo dei Rossi (canottiere olimpico e imprenditore), Andrea Mentasti (manager sport e turismo), Enrico Gaia (banchiere) e Mario Zaccaria (presidente Consulta Ussi, già direttore Ansa Campania).

 

“Una cerimonia particolarmente importante perché ricorda un grande del giornalismo televisivo com’è stato Giampiero Galeazzi. Un Memorial di grande pregio - ha detto l’assessore Franco Cuccureddu - anche perché esalta le bellezze della nostra terra, arricchita dalla presenza dei grandi campioni dello sport e di volti e firme del giornalismo italiano ”.

 

A seguire la clip commemorativa realizzata da Rai Campania, accompagnata dai saluti di Giovanni Malagò, Gianluca Galeazzi, Tino Demuro, Fabio Aru, Gigi Casiraghi, Paola Pezzo, Christian Brocchi, Max Sirena, Adriano Panatta, Filippo

Tortu e Danilo Gallinari. Di grande impatto emotivo il video realizzato dagli Special Olympics con Gigi Riva, la commemorazione curata dal gesuita Padre Gabriele, la attenzioni del questore Lavezzaro, il capo della Digos Nicolli, il sindaco di Domus de Maria Maria Concetta Spada. Emozionante e applaudito dalla platea il video con le reti di Zola,  Suazo, Esposito, Acquafresca e Pavoletti.

 

“Questa terza edizione del Galeazzi conferma la bontà del connubio tra memoria, giornalismo e sport. Credo - ha detto Gianfranco Zola - che ricordare un grande telecronista sia utile per coltivare buoni esempi da trasmettere alle nuove

generazioni”.

Applausi anche per gli ex rossoblù Reginato, Tomasini e Copparoni, accompagnati da Sandro Camba e Felice Falaguerra.

 

In chiusura l’esibizione degli Special Olympics (“Giornata bellissima e costruttiva per tutti noi”, ha sottolineato la responsabile Stefania Rosas) contro il super team rossoblù formato da Copparoni, Pavoletti, Acquafresca, Zola, Suazo ed Esposito.

La partita, diretta dal primo fischietto sardo ad arbitrare in Serie A Antonio Giua, ha visto gli Special prevalere ai calci di rigore dopo la parità dei regolamentari con reti di Esposito e quella decisiva di Pavoletti all’ultimo secondo.

 

Oggi si parte con il torneo di padel con giornalisti, autorità, celebrità di sport, tv, ecc, ed è patrocinato da Regione Sardegna, Coni, Odg, Ussi, Figc-Lega Pro, Sport e salute, Msp Sardegna, Sardegna Ricerche, Fondazione di Sardegna, comune di

Domus de Maria con partnership di RaiSport. Le teste di serie 1 e 2 sono composte da Esposito-Lo Cascio e M. Lilliu-Zola.

 

L’evento curato da Mario Frongia (consigliere nazionale Ussi) è stato presentato il 16 maggio al Coni da Iacopo Volpi e Simona Rolandi, con il presidente Giovanni Malagò, Gianluca e Susanna Galeazzi, il presidente nazionale Ussi, Gianfranco Coppola, i dirigenti Alberto Borsetti (Msp) e Gianni Aramu (CraRegione) autorità, sportivi, cronisti.

 

In giornata è attesa la partecipazione deii volti tv Simona Rolandi (RaiSport), Giorgio Porrà (Sky), Stefano Meloccaro (Sky-Radio Capital) e Leonardo Metalli (Tg1-Rai).

 

Domani semifinali e finali del torneo di padel, premiazioni del contest letterario per gli studenti delle scuole medie di Domus de Maria, coordinati dal docente Mario Fadda.

Pubblicato in Sport vari
Etichette:

Un trionfo che riempie di orgoglio la comunità di Loceri: Filippo Mocci, giovanissimo atleta di Loceri, ha conquistato il titolo di Campione Italiano di Brazilian Jiu-Jitsu nella categoria adolescenti cintura gialla -65 kg. La competizione si è svolta presso il Nelson Mandela Forum di Firenze.
Sotto la guida esperta dell'istruttore Alessandro Fadda, Filippo ha dimostrato incredibili capacità e determinazione, superando avversari di alto livello e guadagnandosi la medaglia d'oro. La sua vittoria è una testimonianza del duro lavoro e della dedizione che caratterizzano i membri della palestra Budo Clan Sardegna.
"La vittoria di Filippo – commenta il sindaco di Loceri Gianfranco Lecca - è un esempio di come la dedizione e il duro lavoro possano portare a risultati eccezionali. Siamo fieri di avere giovani così talentuosi nella nostra comunità, e continueremo a supportarli nel loro percorso di crescita".
Il percorso di Filippo verso il titolo non è stato facile. La competizione a Firenze ha visto la partecipazione di numerosi giovani talenti da tutta Italia, ognuno dei quali ha portato sul tatami la propria esperienza e abilità. Filippo ha saputo mantenere la calma e la concentrazione in ogni incontro, dimostrando una maturità atletica che va oltre la sua età. Questo traguardo è il risultato di anni di allenamento intenso, sacrifici e passione per la disciplina.
“Questo straordinario risultato di Filippo Mocci – conclude il sindaco di Loceri - è motivo di grande gioia per tutta Loceri, sottolineando l'importanza di sostenere e promuovere i talenti locali. L'amministrazione comunale si congratula con lui e il suo allenatore per questo significativo traguardo, augurando loro continui successi nelle prossime competizioni”.

Pubblicato in Sport vari
Etichette:

Le vele rosse della classe olimpionica del windsurf IQFoil coloreranno il Golfo degli Angeli in questo prossimo fine settimana, per il campionato zonale organizzato dal Windsurfing Club Cagliari su delega della FIV. Sabato 18 e domenica 19 maggio sono attese una ventina di tavole volanti sulle acque sarde del Poetto per l’assegnazione del titolo regionale. 

Numerosi i giovani atleti che si cimenteranno nella competizione con l’obiettivo di conquistare il podio, cercando di tagliare con il miglior slancio possibile la linea di partenza e di mantenere il volo durante le manovre. Il club cagliaritano schiera al via Veronica Poledrini negli under 23; Ubaldo Bruni, Giovanni Boi, Teresa Medde, Riccardo Poledrini, Matteo Rossetti, Edoardo Festante e Mattia Murtas negli under 19 e, negli under 17, Luca Versace, Diego Marghinotti, i fratelli Jan e Kris Orlowski, Giulia Maglioni, Vittoria Maria Grosso, Davide Zucca, Claudio Capitta e Giorgia Cabula.

Le previsioni meteo individuano una brezza sui 13-14 nodi che lascerebbe presagire percorsi di slalom, con partenza al traverso e vento portante, in cui le tavole possono raggiungere una velocità intorno ai 20-24 nodi. Nel caso il vento si elevasse oltre i 15 nodi, potrebbe invece aver corso la course racing che comprende anche la classica andatura di bolina.

La prima partenza è prevista sabato alle ore 13:00. Saranno premiati i primi 3 classificati delle categorie IQFoil Youth e IQFoil Junior maschili e femminili.

Pubblicato in Sport vari
Etichette:

La TERZA EDIZIONE DEL MEMORIAL GIAMPIERO GALEAZZI - curato dal 2022 dall’Unione stampa sportiva italiana e che quest’anno si terrà dal 30 maggio al 1° giugno al Chia Laguna Resort - è stata presentata oggi, giovedì 16 maggio alle 12, nella Sala giunta del Coni dai presidenti di Coni e Ussi, Giovanni Malagò e Gianfranco Coppola, dal direttore e dall’inviata di Rai Sport, Iacopo Volpi e Simona Rolandi. Ai lavori hanno partecipato Susanna e Gianluca Galeazzi, i cronisti Leonardo Metalli (TG1), Valerio Piccioni (Gazzetta dello Sport), Concetto Vecchio (Repubblica), Dundar Kesapli (Trt Sport Istanbul e stampa estera), il presidente della consulta Ussi, Mario Zaccaria, il consigliere Ussi Guido Lo Giudice, la vice presidente nazionale Msp, Alessandra Caligaris, il
consigliere regionale Gianni Chessa e i presidenti di Msp Sardegna, Cra Regione, Mediterranea, Aiace e Corecom Sardegna Alberto Borsetti, Gianni Aramu, Gianfranco Perseu, Vincenzo Girau e Sergio Nuvoli. Testimonial della mattinata Peppiniello Di Capua, timoniere delle medaglie d’oro olimpiche con il duo Abbagnale.
Durante la conferenza stampa sono stati mostrati il video commemorativo realizzato della Rai TGR Campania, il video del Chia Laguna Resort che ospita il torneo e il video di Sardegna Ricerche. A seguire molto apprezzati i video-saluti di Paola Pezzo, Gigi Casiraghi, Gianfranco Zola, Tino Demuro, Danilo Gallinari, Max Sirena, Fabio Aru, Filippo Tortu, Dalia Kaddari,
Leonardo Pavoletti e Adriano Panatta.
IL RICORDO - “Giampiero è stato unico e indimenticabile”, dice Giovanni Malagò, “abbiamo condiviso decenni di emozioni. Sono contento che l’Ussi e i tanti amici sardi lo ricordino in una regione che amava. Il Memorial”, sottolinea il presidente del Coni, “non è solo il ricordo di un grande telecronista ma fotografa successi, sacrifici e fatiche di grandi campioni”. “Siamo felici che papà venga ricordato in Sardegna, un grazie agli amici dell’Ussi, alle autorità e al presidente Malagò”, il ringraziamento dei figli Gianluca e Susanna Galeazzi. “Per noi dell’Ussi Giampiero rimane un modello di giornalismo diretto, caldo e coinvolgente”, ha rimarcato Gianfranco Coppola. Per Iacopo Volpi, Simona Rolandi e Leonardo Metalli (direttore Rai Sport, inviata Rai Sport e inviato TG1) la commemorazione di Giampiero Galeazzi “riporta un modo di fare cronaca televisiva di altissimo livello”.
L’evento ha patrocini e supporto da Regione e Fondazione di Sardegna, Odg, Ussi, Coni, Fnsi, FederCusi, Sport e salute, Sardegna ricerche, Università di Cagliari, Mcl, comune di Domus de Maria, gruppo Crai, Garanzia Etica, Autovamm, Ctm, Ussi e Coni Sardegna, Vigne Surrau, enti pubblici e privati.

Pubblicato in Sport vari
Etichette:

Si sono conclusi i 19° Campionati Europei di Wushu, svoltisi nella capitale svedese dal 3 al 5 maggio. L'evento, ospitato dal Palazzetto dello sport di Stoccolma, ha visto emergere la Nazionale Italiana come una delle squadre più decorate, guadagnando un terzo posto di rilievo nel medagliere europeo.

Sotto la guida esperta del direttore tecnico Giancarlo Manca, il team italiano, formato da 49 atleti, ha conquistato un totale di 38 medaglie: 16 d'oro, 11 d'argento e 11 di bronzo. Questo eccezionale risultato ha garantito all'Italia il prestigioso terzo posto nel medagliere generale, posizionandosi dietro solamente all'Ucraina e alla Francia, e consolidando così la posizione dell'Italia come una delle principali potenze del Wushu europeo.

Uno dei momenti salienti del campionato è stato il bronzo conquistato da Matteo Murenu, l'unico atleta sardo in competizione, rappresentante dell'Accademia Culture Orientali di Cagliari. Competendo contro altri 19 atleti nella sua categoria, Murenu ha dimostrato un talento straordinario, portando orgoglio e riconoscimento non solo a sé stesso ma a tutta la Sardegna.

Il successo di Murenu simboleggia l'eccellenza e la passione che animano i praticanti di Wushu in Italia. Giancarlo Manca, nel suo commento post-gara, ha sottolineato l'importanza dell'impegno e di una strategia ben pianificata: "Questi risultati sono la diretta testimonianza del duro lavoro e dell'immensa passione che ogni membro del nostro team applica quotidianamente nella pratica di questa antica arte marziale."

Con l'edizione 2024 dei Campionati Europei di Wushu, l'Italia ha non solo consolidato la propria reputazione nel panorama delle arti marziali ma ha anche raccontato storie di atleti come Matteo Murenu, che continuano a ispirare e a tenere alta la bandiera sarda in contesti di grande rilievo internazionale.

 

Pubblicato in Sport vari
Etichette:
Mercoledì, 08 Maggio 2024 06:54

Terza edizione Memorial Giampiero Galeazzi

La terza edizione del memorial Giampiero Galeazzi, curato dal 2022 dall’Unione stampa sportiva italiana, viene presentata giovedì 16 maggio alle 12,al Palazzo H - largo De Bosis, Roma - dai presidenti di Coni e Ussi, Giovanni Malagò e Gianfranco Coppola, dal direttore e dall’inviata di Rai Sport, Iacopo Volpi e Simona Rolandi. Ai lavori partecipano Susanna e Gianluca Galeazzi, i presidenti Odg, Fnsi, Sport e salute e FederCusi, Carlo Bartoli, Vittorio di Trapani, Marco Mezzaroma e Antonio Dima, campioni e autorità. L’evento ha patrocini e supporto da Regione e Fondazione di Sardegna, Odg, Ussi, Coni, Fnsi, FederCusi, Sport e salute, Sardegna ricerche, Università di Cagliari, Mcl, comune di Domus de Maria, enti pubblici e privati.

MEMORIA, CRONACA, TERRITORIO. Il torneo si tiene al Chia Laguna resort (Domus de Maria, Cagliari), da giovedì 30 maggio a sabato 1 giugno. In campo, tra padel, calcetto, attività inclusive ed esibizioni, cronisti, campioni e volti tv. Previsto il corso di formazione Odg con i crediti Ecm sul tema“Sardegna e sport. Tra innovazione e sviluppo socioeconomico del territorio. Il ruolo dei media e della ricerca”. In scaletta anche un contest letterario per le scuole di Domus de Maria, prove con atleti diversamente abili, test gratuiti di avviamento allo sport.

SPORT E GIORNALISMO. All’evento dedicato al collega scomparso nel 2021, hanno aderito Gianfranco Zola, Mauro Esposito, Gigi Casiraghi, Robert Acquafresca, Mauro Esposito, Christian Brocchi, Riccardo Dei Rossi, Dario Marcolin, Gimmy Maini, Massimo Rastelli, Leonardo Metalli, Peppiniello Di Capua, Leonardo Pavoletti, Flaminia Bolzan e David Suazo. In corso trattative con Dennis Wise, John Terry, Paola Pezzo, Gigi Casiraghi, Luca Toni, Fabio Cudicini, Danilo Gallinari, Domenico Fioravanti, Giuseppe Abbagnale.

DEONTOLOGIA E PROFESSIONE.Il corso di aggiornamento con i crediti Ecm apre il Memorial. Tra i relatori, moderati da Giuseppe Deiana, caporedattore Unione Sarda, istituzioni locali e regionali, docenti ed esperti. Nelle edizioni 2022/23 abbiamo avuto Francesco Birocchi (Odg), Mario Zaccaria e Paolo Mastino (Ussi), Donatella Scarnati, Claudia Segre. L’evento è in media partner con la Rai. Nel 2022 abbiamo aperto con i video di Fiorello, i campioni olimpici Josefa Idem e Daniele Masala, Leonardo Metalli, i campioni dello scudetto del Cagliari 1970.

Pubblicato in Sport vari
Etichette:

 Per una buona mezz’ora, in termini di calore e sostegno del pubblico, sul Centrale del Tennis Club Cagliari è parso di assistere a una sfida di Coppa Davis fra Italia e Stati Uniti, in formato Sardegna Open. A rappresentare il “Belpaese” Lorenzo Sonego, uno che l’Insalatiera l’ha vinta per davvero (e da protagonista) lo scorso novembre a Malaga, mentre per la bandiera a stelle e strisce c’era in campo il 19enne Alex Michelsen, uno degli ultimi prodotti della scuola USA. Un talento niente male che ha fatto passare un bello spavento al pubblico sardo, quando dopo aver perso per 6-3 il primo set ha preso in mano le redini del match, dominando il secondo parziale e poi scappando subito sul 3-0 nel terzo. Ma proprio nel momento più complicato è emerso il potere degli spettatori, capaci di risvegliare Sonego a suon di cori e accompagnarlo nella rimonta vincente contro un Michelsen via via sempre più in confusione. Il californiano è tornato a dare segnali di vita solo quando si è trovato costretto a fronteggiare (salvandoli) due match-point e poi un terzo, ma il quarto è stato quello buono per il 6-3 2-6 6-3 che ha fatto scattare la festa, per Sonego e per la gente protagonista insieme a lui.

“La spinta del pubblico – ha detto il torinese – è stata determinante. Magari in altre situazioni non avrei trovato la forza per ribaltare una partita come questa, ma grazie agli spalti pieni sono riuscito a raccogliere le energie che mi servivano per conquistare la vittoria. Queste condizioni mi piacciono: il Centrale è piuttosto lento, specialmente quando scende il sole, e così vengono esaltate le mie doti di lottatore. Nel terzo set sono stato bravo a riprendere a servire bene e a far muovere il mio avversario: sono felice della mia capacità di reagire”. Nel secondo turno di giovedì, per Sonego ci sarà un altro statunitense, Emilio Nava. “È un altro giovane molto forte – ha detto ancora –, come tutti i giocatori in gara in questo torneo. Gioca molto bene sulla terra battuta, quindi mi aspetto un match difficile. Cercherò di recuperare le energie, per farmi trovare pronto”. Battendo Michelsen, Sonego è diventato il terzo italiano al secondo turno del Sardegna Open, dopo Darderi e Musetti. Saranno tutti in campo sul Centrale giovedì, uno via l’altro dalle 12. A chiudere il programma, invece, la sfida fra il numero uno del seeding Frances Tiafoe e l’argentino Federico Coria. Ulteriori informazioni sul sito www.sardegnaopen.com e sulla pagina Instagram @sardegnaopen.

RISULTATI
Singolare. Primo turno: Marton Fucsovics (Hun) b. Giulio Zeppieri (Ita) 7-5 4-0 ritiro, Juan Manuel Cerundolo (Arg) b. Gabriel Diallo (Can) 6-0 7-6, Zachary Svajda (Usa) b. Zsombor Piros (Hun) 7-6 6-0, Shintaro Mochizuki (Jpn) b. Daniel Altmaier (Ger) 6-4 1-6 6-3, Camilo Ugo Carabelli (Arg) b. Taro Daniel (Jpn) 6-3 6-4, Nuno Borges (Por) b. Francesco Maestrelli (Ita) 6-3 7-5, Federico Coria (Arg) b. Fabio Fognini (Ita) 7-6 3-1 ritiro, Daniel Elahi Galan (Col) b. Radu Albot (Mda) 2-6 7-6 6-4, Emilio Nava (Usa) b. Jesper De Jong (Ned) 6-1 6-3, Lorenzo Sonego (Ita) b. Alex Michelsen (Usa) 6-3 2-6 6-3.

Doppio. Primo turno: Frantzen/Jebens (Ger/Ger) b. Cacic/Stevens (Srb/Ned) 7-5 6-2, Balaji/Begemann (Ind/Ger) b. Darderi/Tirante (Ita/Arg) 4-6 6-3 10/4.

IL SARDEGNA OPEN DAL VIVO – È ancora possibile acquistare i biglietti per assistere al Sardegna Open sulla piattaforma TicketOne (https://www.ticketone.it/artist/sardegna-open), con uno sconto del 20% sul singolo biglietto per i tesserati della FITP.

IL SARDEGNA OPEN IN TV – Gli incontri del Sardegna Open saranno trasmessi in diretta e in esclusiva sul canale della FITP, SuperTennis Tv (64 del digitale terrestre, 224 di Sky), oltre che in streaming sul sito Supertennis.tv e sulla piattaforma digitale SuperTenniX.

Pubblicato in Sport vari

Nel 2023 Marco Cecchinato era uno dei grandi attesi della vigilia, ma una volta arrivato al Tennis Club Cagliari fu costretto al forfait per un attacco febbrile. Dodici mesi dopo, invece, al Sardegna Open – evento premium della categoria ATP Challenger 175 – il siciliano si è presentato a fari spenti, costretto a giocare le qualificazioni da una classifica (n. 288 Atp) che non era così bassa da oltre dieci anni. Ma il suo tennis sa ancora funzionare e l’ha dimostrato al debutto sul Centrale, spazzando via per 6-0 6-2 in 55 minuti il giapponese Tatsuma Ito. Un test attendibile il giusto, visto che il nipponico ha annunciato il ritiro a fine stagione e oggi è impegnato in primis come coach del connazionale Shintaro Mochizuki, il quale peraltro (curiosità) sarà l’avversario di Cecchinato martedì alle 10, nel match che vale l’accesso al main draw. Ma l’azzurro ha fatto il suo e da Monte Urpinu punta a lanciare la rinascita. “Sono a Cagliari per ritrovarmi – dice l’ex semifinalista del Roland Garros –, nel momento più duro della mia carriera. Lo scorso settembre, dopo lo Us Open ho deciso di staccare per tre mesi: dopo 15 anni di sacrifici ne sentivo il bisogno, non ne avevo più. Poi, a inizio anno ho pensato di ripartire da un nuovo team trasferendomi a Barcellona, ma non ha funzionato”. È stato un duro colpo, però non si è arreso. “Due settimane fa mi sono presentato a Vicenza da Massimo Sartori (suo storico mentore, ndr) dicendogli che o sarei tornato ad allenarmi con lui o avrei smesso. Per fortuna, a Max e Fabio Silvestri, che mi accompagnerà nei tornei, è bastato poco per rimettermi in sesto. Ho ritrovato la voglia di lottare e il giusto atteggiamento. Per me è un nuovo inizio: risalire non sarà facile, ma sono pronto a provarci”. Insieme a Cecchinato hanno raggiunto il turno decisivo delle qualificazioni anche Francesco Passaro e Andrea Pellegrino. Il primo ha superato l’austriaco Miedler con un doppio 6-3 e sfiderà l’olandese Jesper De Jong, mentre Pellegrino ha domato in rimonta Samuele Pieri (4-6 6-2 6-0) e martedì – si parte alle 10 – si contenderà la qualificazione con l’argentino Juan Manuel Cerundolo. Sempre martedì al Tc Cagliari scatta anche il tabellone principale di singolare, con i primi 4 incontri sul Centrale a partire dalle 12. Grande attesa per il debutto dell’azzurro Luciano Darderi, numero 60 Atp e uno dei tre italiani (con Sinner e Berrettini) capaci di vincere un titolo nel circuito maggiore nel 2024. Ad attenderlo, nel pomeriggio, l’argentino Thiago Agustin Tirante, suo compagno di doppio in Sardegna. A seguire il debutto della wild card Francesco Maestrelli, contro il portoghese Nuno Borges. Mercoledì, invece, toccherà a Lorenzo Sonego, Fabio Fognini e Giulio Zeppieri. Giovedì alle prime quattro teste di serie, in gara dal secondo round. Da martedì anche il main draw di doppio, con al via grazie a una wild card anche la coppia cagliaritana Sanna/Dessì. Ulteriori informazioni sul sito www.sardegnaopen.com e sulla pagina Instagram @sardegnaopen.

RISULTATI

Qualificazioni. Primo turno: Gabriel Diallo (Can) b. Orlando Luz (Bra) 7-6 7-6, Hugo Dellien (Bol) b. Hendrik Jebens (Ger) 6-4 6-0, Jesper De Jong (Ned) b. Petr Nouza (Cze) 6-2 6-1, Francesco Passaro (Ita) b. Lucas Miedler (Aut) 6-3 6-3, Shintaro Mochizuki (Jpn) b. Francesco Ferrari (Ita) 7-5 4-6 6-2, Marco Cecchinato (Ita) b. Tatsuma Ito (Jpn) 6-0 6-2, Andrea Pellegrino (Ita) b. Samuele Pieri (Ita) 4-6 6-2 6-0, Juan Manuel Cerundolo (Arg) b. Federico Salomone (Ita) 6-2 6-4.

IL SARDEGNA OPEN DAL VIVO – È ancora possibile acquistare i biglietti per assistere al Sardegna Open sulla piattaforma TicketOne (https://www.ticketone.it/artist/sardegna-open/), con uno sconto del 20% sul singolo biglietto (e del 10% sugli abbonamenti) per i tesserati della FITP.

IL SARDEGNA OPEN IN TV – Gli incontri del Sardegna Open saranno trasmessi in diretta e in esclusiva sul canale della FITP, SuperTennis Tv (64 del digitale terrestre, 224 di Sky), oltre che in streaming sul sito Supertennis.tv e sulla piattaforma digitale SuperTenniX.

 
Pubblicato in Sport vari

Il colpo è arrivato a poche ore dal sorteggio dei tabelloni, in una domenica destinata agli ultimi ritocchi e ai primi allenamenti dei protagonisti: al via della seconda edizione del Sardegna Open del Tennis Club Cagliari, evento premium della categoria ATP Challenger 175 dotato di 205.000 euro di montepremi, ci sarà anche lo statunitense Frances Tiafoe, n.21 del mondo ma già top-10 meno di un anno fa. Un giocatore dal nome altisonante e dalla spiccata personalità in campo e fuori, che nobilita ulteriormente un tabellone principale degno degli eventi di categoria superiore, con quindici top-100 al via sulla terra battuta di Monte Urpinu. Tiafoe, 26 anni, vincitore in carriera di tre titoli Atp e semifinalista Slam nel 2022 allo Us Open, ha chiesto e ottenuto una wild card e ha così sottratto la prima testa di serie a Lorenzo Musetti, arrivato con largo anticipo (debutterà giovedì, come tutti i primi 4 favoriti) e subito in campo ad allenarsi sul Centrale nel tardo pomeriggio di domenica. In Sardegna, il giocatore di Carrara ritroverà Lorenzo Sonego, compagno nella nazionale azzurra capace lo scorso anno a Malaga di conquistare la Coppa Davis. Proprio la mitica Insalatiera è a Cagliari, esposta per l’intera settimana come parte del “Trophy Tour” promosso dalla FITP, che l’ha già portata in numerose città d’Italia. Non poteva mancare il Tennis Club, che dell’Italdavis è uno dei portafortuna (sei sfide della nazionale a Monte Urpinu fra 1968 e 2020, altrettanti successi azzurri). A differenza di Musetti, Sonego – che a Monte Urpinu ha vinto uno dei suoi tre titoli Atp, nel 2021 – sarà in campo dal primo turno, spalmato fra martedì (5 incontri) e mercoledì (7 incontri). Per il torinese, numero 5 del seeding, debutto contro lo statunitense Alex Michelsen. Per l’Italia, ammessi direttamente nel tabellone principale anche un giocatore in grande forma come Luciano Darderi (ottava testa di serie, sfida l’argentino Thiago Tirante) e l’altro ex top-10 in gara al Sardegna Open, Fabio Fognini. Per il ligure, a lungo trascinatore del tennis azzurro, sfida subito intensa contro un ottimo giocatore quale l’argentino Federico Coria, fratello minore dell’ex numero 3 del mondo Guillermo. Il vincitore sarà il primo avversario di Tiafoe. Hanno ricevuto una wild card, invece, il laziale Giulio Zeppieri, miglior azzurro nella scorsa edizione del Sardegna Open (si spinse ai quarti di finale), e il toscano Francesco Maestrelli. Per il primo c’è al primo turno l’ungherese Marton Fucsovics, per il secondo il portoghese Nuno Borges. In attesa del main draw, al Tc Cagliari lunedì alle 10 scattano le qualificazioni, con 16 giocatori in gara per gli ultimi 4 posti disponibili. In casa Italia occhi puntati su Andrea Pellegrino, Francesco Passaro e Marco Cecchinato, ex semifinalista al Roland Garros e già capace di una finale Atp in Sardegna. Presenti anche Francesco Ferrari, Samuele Pieri (avversario di Pellegrino in un derby) e Federico Salomone, vincitore del torneo Open – riservato ai tesserati dei circoli della Sardegna – che metteva in palio l’opportunità di giocare in mezzo ai grandi. Due gli incontri da vincere per accedere al tabellone principale. Ulteriori informazioni sul sito www.sardegnaopen.com e sulla pagina Instagram @sardegnaopen.  È ancora possibile acquistare i biglietti per assistere al Sardegna Open sulla piattaforma TicketOne (https://www.ticketone.it/artist/sardegna-open/), con uno sconto del 20% sul singolo biglietto (e del 10% sugli abbonamenti) per i tesserati della FITP. Gli incontri del Sardegna Open saranno trasmessi in diretta e in esclusiva sul canale della FITP, SuperTennis Tv (64 del digitale terrestre, 224 di Sky), oltre che in streaming sul sito Supertennis.tv e sulla piattaforma digitale SuperTenniX.

Pubblicato in Sport vari
Etichette:
Giovedì, 25 Aprile 2024 15:42

3’ Memorial Ignazio Pisu

Si è concluso sui campi del TC Cagliari il torneo ad inviti intitolato al tennista Ignazio Pisu prematuramente scomparso. Ad avere la meglio nella finale,  la coppia formata da Gianni Aramu e Vittorio Boi, accreditata come favorita dalla classifica del circolo, che in una equilibrata e avvincente partita, ha battuto il duo Giorgio Garau Michele Musio. Nella finalina per il terzo posto si sono imposti Loviselli/Galioto su R.Garau/Ibba. Perfetta l’organizzazione della manifestazione, grazie al direttore di gara Aldo Piparo coadiuvato dal maestro Andrea Lecca e soprattutto un plauso a Raffaele Garau, che ha ideato e coordinato questo Memorial nel migliore dei modi,  ripagato da una folta cornice di pubblico che ha assistito con passione a tutti gli incontri disputati.

 

 

Pierluigi Crivelli

Pubblicato in Sport vari
Etichette:
Pagina 1 di 8